Curiosità

Un uomo e i suoi libri: la geografia poetica di Carlo Donat-Cattin
di Mariapia Donat-Cattin

In via Romagnano la biblioteca di mio padre occupava, fin da quando eravamo ragazzini, un lunghissimo corridoio e poi anche il suo studio. In quella biblioteca c’era di tutto. Nella libreria bianca che si estendeva fino all’ingresso i libri di narrativa italiana e straniera in ordine alfabetico, per autore; di lato e di fronte all’ingresso i libri per ragazzi.

Racconto "Il Ministro", estratto dal libro di Gabriello Castellazzi, Cunta - Storie vere di Finale, fatti e personaggi

Carlo Cattin a Finale lo conoscevano quasi tutti.
Certo, il Ministro dava facilmente confidenza solo a chi conosceva bene. Quando passeggiava sul lungomare, con un pacco di giornali sotto il braccio, il suo viso severo non invogliava nessuno a fermarlo per chiede qualche cosa. In Estate il Ministro scendeva ai 'Bagni Sirena', tutti lo sapevano. Lì prendeva il sole, chiacchierava con gli amici; di solito si immergeva nella lettura dei suoi giornali.

 

Fondazione Donat-Cattin - C.F. 97543620013 - webmaster: Alessandro Serena - Privacy policy